trasporto di animali vivi

Entra in azione contro l’esportazione di animali vivi

Firma la petizione indirizzata alla commissione ue

Nel mondo, ogni anno, decine di milioni di animali allevati vengono trasportati vivi su lunghe distanze, costretti a percorrere tragitti di centinaia, o addirittura migliaia, di chilometri, per poi essere macellati o ingrassati all'arrivo in condizioni spesso disumane.

Molti di questi viaggi si svolgono attraverso o a partire da Paesi dell'UE. Secondo le norme attuali, i suini possono essere trasportati per 24 ore ininterrottamente e gli ovini e i bovini per 29 ore con solo un'ora di "pausa". Al termine di tali viaggi è obbligatoria una pausa di 24 ore, ma dopo questa pausa il ciclo può essere ripetuto varie volte finché gli animali non arrivano alla destinazione finale, quindi possono essere trasportati per diversi giorni o settimane.

Oltre alle sofferenze sistematiche che si verificano durante i lunghi viaggi come la disidratazione, lo stress e il surriscaldamento, l'esportazione di animali vivi è intrinsecamente rischiosa e talvolta si verificano disastri che portano a conseguenze terribili e strazianti per gli animali.

ENTRA IN AZIONE
 

Nei recenti incidenti di questo tipo:

Oltre 2.600 vitelli partiti dalla Spagna sono stati abbattuti dopo essere stati tenuti alla deriva in mare per tre mesi poiché nessun Paese voleva accettarli a causa di un sospetto focolaio di malattia.

Un'altra crisi è seguita ad aprile quando una nave portacontainer ha bloccato Canale di Suez, una delle principali rotte di navigazione. Sono forse stati centinaia di migliaia gli animali rimasti intrappolati per tempi aggiuntivi a bordo di navi affollate e surriscaldate.

Video-investigazione su Karim Allah e Elbeik, fonte: Animal Welfare Foundation

Aggiungi la tua voce

Unisciti a noi per chiedere il divieto di esportazione di animali vivi al di fuori dell'UE, il divieto di trasporto a lunga distanza superiore a otto ore e il divieto di trasporto di animali vivi su navi.

Unisciti a noi

 

Riformiamo il sistema

La mancanza di controlli e sanzioni porta a una sistematica violazione del già debole regolamento UE 1/2005 sulla protezione degli animali durante il trasporto. Le poche pause previste per legge e il numero di animali consentito sui veicoli vengono continuamente ignorate. Chiediamo una riforma del sistema. È ora di porre fine a tutto questo, sono necessarie misure immediate e un cambiamento nella legge per proteggere gli animali.

Firma la petizione

 

Condividi

Condividi la petizione con amici e familiari. Bisogna mettere fine a questa crudeltà ORA!

 

Aggiungi la tua voce alla petizione

 

Quanti altri disastri saranno tollerati?

Firmando questa petizione stai chiedendo alla Commissione UE di rivedere il Regolamento sui trasporti.

Firme più recenti